1934/1935, il calciomercato: Locatelli futuro campione del mondo

Ugo Locatelli acquisto dal Brescia 5 gol in 1 stagione

Siamo sempre nei guai (economici), altra commissione, stavolta formata da nove persone, prima riunione a metà luglio che dura tutta la giornata, il comunicato dice “che la situazione è stata presa in attento esame” (poi ci si lamenta dei comunicati odierni), forse è il caldo.
Comunque non è difficile capire cosa serva, soldi, i commissari stessi versano qualcosa per il resto ci sono le cessioni, si ritiene incedibile il migliore, Bonomi naturalmente, ma si deve aumentargli lo stipendio e questo lo isola dal resto del gruppo pagato invece molto meno, si compensa con premi partita per vittorie e pareggi esterni.
In città si bada più che altro a discutere e litigare, scoppia la lite pure tra i due quotidiani cittadini, l’Eco e la Voce di Bergamo a causa della decisione della società di cedere l’esclusiva alla Voce (che è poi l’organo ufficiale del partito fascista locale) della pubblicazione dell’elenco dei benefattori cioè dei bergamaschi che versano offerte all’Atalanta.
A quanto pare la cosa è all’epoca di grande importanza perché scoppia una bella lite, l’Eco se la prende non poco (e, a logica, non ha torto, l’elenco di gente che aiuta l’Atalanta più è diffuso più invoglia altri magari a farlo).
E’ difficile riassumere tutti i movimenti del mercato, se ne vanno in dodici e ne entrano pure di più, vale la pena solo di citare la cessione del bomber Panzeri alla Pistoiese (per una cifra definita “ottima”) e l’acquisto, a campionato iniziato, di Ugo Locatelli dal Brescia, centrocampista di livello chiaramente superiore, segnerà cinque gol in quindici partite, rimarrà ovviamente solo questa stagione prima di andare all’Inter e diventare campione del mondo con l’Italia nel 1938.

Sereno Gianesello acquisto dal Vicenza 10 gol in 1 stagione

L’entusiasmo aumenta un minimo quando viene annunciato l’acquisto di un “attaccante transoceanico” cioè il sudamericano Josè Carlos Garavelli, peccato che dopo qualche allenamento non sarà acquistato.
Forse l’acquisto migliore dopo Locatelli è l’ala Gianesello dal Vicenza, andrà in doppia cifra e per questo l’anno dopo andrà al Milan (dove però non si ripeterà).

Severo Cominelli acquisto dalla Nossese 62 gol in 10 stagioni

Attorno a questi però alcuni movimenti sono comunque da ricordare non tanto per il presente ma per il luminoso futuro, arrivano due diciannovenni, Cominelli dalla Nossese e Salvi dall’Ardens, finiranno la loro carriera solo a fine anni quaranta contribuendo a scrivere la nostra storia.

Arnaldo Salvi acquisto dall’Ardens 27 gol in 9 stagioni

Comunque arriviamo settimi su quindici, cioè ci salviamo a malapena visto che la Serie B tornerà a girone unico e quindi retrocedono sette squadre per girone, la metà insomma.


la copia dei contenuti è disabilitata. rivolgersi all'amministratore