Dinamo Zag.-Atalanta 1-1

3 ottobre 1990 trentaduesimi di finale partita di ritorno Coppa Uefa 90/91

Trenta anni fa dopo il pareggio a reti bianche dell’andata andiamo a Zagabria accompagnati da 500 sceltissimi ultras (trovate l’articolo “Zona di guerra” nella sezione “Trasferte”).
La partita è in differita di un quarto d’ora su Italia Uno (il motivo è semplice,per inserirci la pubblicità) quindi chi è rimasto a Bergamo ha la scelta della radiocronaca diretta o della telecronaca di poco differita.
A Zagabria (siamo in pieno clima di guerra che scoppierà veramente poco dopo) invece, dopo i notevoli casini combinati a Bergamo dai Bad Blue Boys, sono andati in quattrocento “selezionati” ultras con tanto di caschetto nerazzurro.
La partita finisce 1-1 segna prima Boban su punizione poi Caniggia si procura un rigore che Evair trasforma con sicurezza totale.
Nel finale Caniggia si rompe un braccio (o meglio un croato gli cammina sopra) ma il turno è passato.

fumogeni atalantini lanciati in campo, pari e patta con quello accaduto all’andata