Sant’Angelo L.-Atalanta 0-0

Anche Giampaolo Rossi al tiro sotto l’acqua di Sant’Angelo Lodigiano, sarà traversa piena

7 marzo 1982 24a Serie C1 Girone A 81/82

Sul campetto dei lodigiani veniamo fermati sul pari a reti bianche, i rossoneri locali sono e arriveranno ultimissimi ma sul loro campo è difficile vincere, in panchina hanno il nostro grandissimo ex (sia in campo che in panchina) Angeleri.

Sotto una pioggia battente Benevelli praticamente non tocca un pallone, noi prendiamo due legni, uno di Rossi e uno è un autopalo del difensore bergamasco Cadei che peraltro marca bene Mutti, ci vengono negati pure due rigori, il secondo nettissimo.

Vola il portiere di casa su un colpo di testa di Mutti, sullo sfondo striscioni atalantini, la maggioranza dei tremila paganti

La leggenda (ma forse pure la realtà) vuole che un dirigente locale prima della partita entri nel nostro spogliatoio per chiedere il colore della nostra maglia per evitare confusioni, forse è leggenda ma fa parte della terza serie italiana all’inizio degli anni ottanta, chi l’ha vista se lo ricorda.

Il DeBe tenta una deviazione in scivolata