1951/1952, il calciomercato (seconda parte): il razzente Brugola

Siamo nella Bergamo di inizio anni cinquanta ma l’accoglienza è per l’epoca notevole, la sera del 18 ottobre 1951 c’è una folla fuori dalla sede in Via XX Settembre ad accogliere lo svedese, l’auto fa fatica a procedere, ci sono i fotografi e qualcuno chiede un abbraccio tra presidente e giocatore, Turani concede una stretta di mano che viene immortalata.

Leggi tutto

la copia dei contenuti è disabilitata. rivolgersi all'amministratore