Atalanta-Lazio 0-0

Quello che sembra un portiere vista la posizione delle mani in realtà è il nostro centravanti

3 aprile 1960 25a Serie A 59/60

Siamo neopromossi ma ci salviamo abbastanza tranquillamente, con la Lazio è uno scontro diretto per la zona appena sopra quella pericolosa.
Siamo come al solito in quest’epoca con la seconda maglia, primo tempo equilibrato ma nella ripresa andiamo vicinissimi più volte a vincerla, due salvataggi sulla linea, il portiere laziale viene salvato per la terza volta da un compagno dopo una grande parata su colpo di testa di Olivieri.

Manca ancora completamente la Nord

L’ambiente si fa incandescente, ci sono pure quasi duecento laziali con striscioni, giocare a Bergamo non è facile nemmeno sessanta anni fa e scoppia una violenta rissa, gli striscioni finiscono strappati e bruciati.
Nel frattempo la partita cala nel finale e le squadre si accontentano.