Atalanta-Milan 0-0

Una delle tante parate di Ghezzi, in questo caso su Nova

5 giugno 1960 34a Serie A 59/60

E’ l’ultima di campionato, ospitiamo il Milan e la partita non ha significato per entrambe le squadre, loro sono già terzi noi già saldamente a metà classifica, ottimo risultato visto che, per una volta, siamo neopromossi.

Ancora Ghezzi impegnato in uscita questa volta su Longoni

In effetti il primo tempo è dominato, solo almeno cinque miracoli di Ghezzi salvano il Milan da un risultato clamoroso, Nova gli arriva davanti da solo come Ronzon, poi Longoni lo salta ma è troppo decentrato e tira fuori, Maschio con una bomba su punizione lo obbliga all’ennesima parata e ancora Nova a inizio ripresa gli fa proseguire la serie dei prodigi.
Potremmo esser 5-0 invece siamo ancora 0-0, a questo punto il Milan capisce che potrebbe finire malissimo e prova a impensierire Cometti che qualcosa deve fare, ben lontano però dai prodigi richiesti al suo illustre collega.

Marcatura doppia su Olivieri

Nel finale le squadre di accontentano del pari ed escono dal campo tra gli applausi dei diecimila presenti, certo il conto degli angoli è largamente a nostro favore ma Ghezzi ha salvato i rossoneri da una disfatta.

Invasione di campo finale (ma sempre con eleganza anni sessanta, tutti in giacca e cravatta) i giocatori escono indisturbati nessuno osa chiedere le maglie e tantomeno strapparle

Finisce il campionato all’undicesimo posto, è l’ultima partita in maglia nerazzurra di Marchesi che viene acquistato dall’Inter (che poi lo gira alla Fiorentina) per ottanta milioni che in gran parte vanno al Bologna per il riscatto di Maschio.