Cesena-Atalanta 2-2

29 aprile 2015 33a Serie A 14/15

Quarta partita utile consecutiva dopo la vittoria che ci ha un minimo sbloccati con il Sassuolo arrivano tre pareggi, questo è molto importante nello scontro diretto con il Cesena, tutti i gol nella ripresa.
Ricordo che ero a Milano il pomeriggio prima per motivi personali e ho beccato la squadra alla Centrale che scendeva dal bus sociale per prendere il treno per Cesena, rimasero tutti un pò sorpresi nel beccare uno con la sciarpa dell’Atalanta che li incitava uno a uno (il loro pensiero principale fu probabilmente “chi è questo pirla”).
Sblocca Pinilla che mette in rete una palla sfuggita al portiere, pareggia il futuro atalantino Brienza su rigore, a metà ripresa un tiro deviato spiazza Sportiello e ci mette in una difficile situazione risolta ancora da Pinilla che va a prendere in rovesciata una palla altissima e la scaraventa in rete, una delle sue “chilene” migliori e anche importanti (ma in effetti sono state tutte importantissime, solo quella con il Torino, probabilmente la più bella, inutile).
Rischiamo ancora tantissimo nel finale e finalmente finisce tra l’esultanza degli atalantini presenti, ci salveremo alla terzultima perdendo malissimo in casa con il Genoa di un allenatore che verrà poi a cambiarci la vita.

Mauricio Pinilla sei gol nella Serie A 14/15