Empoli-Atalanta 2-2

Brigate presenti anche sul campetto dell’antistadio

28 marzo 1982 26a Serie C1 Girone A 81/82

La famosa partita giocata sul campetto sussidiario dello stadio di Empoli ufficialmente non disponibile per “lumache” nell’erba, cioè il terreno di gioco sarebbe stato rovinato da parassiti o simili.
In realtà l’Empoli è penultimo, all’andata a Bergamo il direttore generale Bini ha litigato violentemente con la nostra dirigenza e da vecchia volpe dei campionati minori ha messo in piedi questa pantomima con la complicità pure del prefetto di Empoli che vieta la disputa della gara nello stadio.

Il gol del Magno

Si gioca sul campetto d’allenamento dell’Empoli nell’antistadio, in terra battuta (siamo nei primi anni ottanta, è normale che una squadra di C1 si alleni sulla terra) con la gente a bordo campo che sputa e ne fa di ogni.

Il pareggio di Snidaro

Il primo tempo finisce 2-0 per i padroni di casa, siamo in chiara difficoltà sulla terra, a inizio ripresa prima accorcia Magnocavallo, poi pareggia Snidaro a quattro minuti dal termine e allo scadere Maffioletti va vicino al gol della vittoria.

Giorgio Magnocavallo quattro gol nella Serie C1 Girone A 81/82
Giancarlo Snidaro un gol nella Serie C1 Girone A 81/82