Atalanta-Foggia 1-0

Si contesta l’allenatore Bianchi che pure ci ha riportati in Serie B e si rivuole il Titta

15 maggio 1983 34a Serie B 82/83

Non vinciamo da un mese, la Nord invoca il ritorno di Titta Rota al posto di Bianchi, in realtà non stiamo andando male nel campionato successivo alla promozione dalla C1.
Certo con il Foggia è importante, hanno due punti in meno e batterli vorrebbe dire avvicinarsi di molto alla salvezza quando mancano cinque giornate al termine.

Il fallo su Agostinelli

Il primo tempo è tutto nostro, a metà frazione Agostinelli si procura un rigore di mestiere, per la prima volta non tira lo specialista Mutti che qualcuno ne aveva sbagliato negli ultimi tempi ma viene incaricato Magrin, sappiamo tutti lo specialista quasi infallibile che diventerà ma, al momento, come lui stesso confessa negli spogliatoi, è il primo rigore tirato della sua carriera.

Il primo rigore segnato da Magrin con la nostra maglia

Marino segna come tante volte farà in futuro e sotto il diluvio la battaglia diventa sempre più aspra.

Magrin festeggiato da Snidaro e Passirani

Nel secondo tempo il Foggia si butta avanti disperatamente, è bravo anche Benevelli, nel finale viene espulso Giampaolo Rossi ma teniamo e siamo praticamente salvi.

Marino Magrin sei gol nella Serie B 82/83