Atalanta-Palermo 2-0

Il rigore di Magrin

29 maggio 1983 36a Serie B 82/83

Terzultima di campionato, è la vittoria della matematica salvezza.
A otto minuti dal termine del primo tempo Magnocavallo si procura un rigore sul quale nessuno protesta, una rarità conoscendo l’abilità del buon Magno, ormai Magrin è lo specialista designato e trasforma il suo secondo rigore con la nostra maglia dopo quello con il Foggia quindici giorni prima.
Il Palermo, che è coinvolto in zona retrocessione, reagisce e crea occasioni, il più pericoloso è il futuro atalantino Fattori che costringe Snidaro a salvare sulla linea.
A metà ripresa la svolta, questa volta è Filisetti a salvare e a servire Snidaro che lancia Domenico Moro sulla sinistra, il portiere esce in modo avventato e viene battuto da un bellissimo pallonetto, in un minuto la partita è passata da un possibile 1-1 al definitivo 2-0.
Per Domenico Moro è il primo gol in Serie B.

Non si capisce molto ma è proprio la foto del secondo gol

Nel finale l’arbitro ci nega un rigore clamoroso quando Agostinelli viene fermato da un difensore che abbranca la palla a due mani ma portiamo comunque a casa due punti fondamentali, siamo matematicamente salvi con due giornate di anticipo.

Marino Magrin sei gol nella Serie B 82/83
Domenico Moro un gol nella Serie B 82/83