Atalanta-Pescara 2-0

Il bel servizio di Domenica Sprint nel quale però manca il secondo gol…
…che trovate qui

9 aprile 1978 26a Serie A 77/78

Seconda e ultima vittoria casalinga, il gioco non è il massimo, segna subito Festa con un bel tiro al volo poi rischiamo ma è bravo il Mastro sulla linea.

Il gol di Scala

Il raddoppio di Scala arriva a otto minuti dal termine con un bel tiro al volo su una palla alzata a campanile.

Scala al volo nel primo tempo

Il Pescara ormai retrocesso è allenato dal bergamasco (ed ex nostro giocatore e allenatore) Cadè che aveva portato in A gli abruzzesi per la prima volta l’anno prima negli spareggi con noi e Cagliari.

Eziogol in tuffo di testa su cross di Manueli nel secondo tempo, fuori di poco

Il raddoppio spegne i numerosi fischi, ci sono gesti verso la tribuna coperta specie di Vavassori e Tavola fischiati così come Mastropasqua.

Qualcuno si riconosce ( o riconosce papà o nonno ? )

In un campionato che tutti ricordano come positivo (e lo fu in effetti) il pubblico visto il pessimo rendimento interno (due vittorie in quindici partite) più volte fischia e insulta pure, il pubblico si intende quello della coperta e della gradinata (gli “intenditori” appunto) fortunatamente l’incitamento della Nord non manca mai.

Battista Festa due gol nella Serie A 77/78
Augusto Scala sei gol nella Serie A 77/78