Atalanta-Roma 3-1

10 gennaio 1993 15a serie A 92/93

Terzultima partita del girone di andata, battiamo la Roma abbastanza nettamente (nonostante il commento del servizio).

Gioco pericoloso ?
Cina ma che maglia hai ? De Agostini sbuffa

Andiamo in vantaggio alla mezzora con una punizione di Ganz deviata in barriera dall’attuale allenatore del Bologna Mihaijlovic (oggi sarebbe gol del all’attaccante friulano).

Ganz calcia e curiosamente la devia proprio uno specialista di punizioni…
…cioè Mihajlovic che spiazza completamente il portiere
Codispoti e Aldair

Il pareggio romanista dopo dieci minuti della ripresa, l’ex Bonacina si tuffa in area su una molto presunta spinta di Perrone e si procura un rigore del tutto inventato, segna Giannini ma a venti dal termine Porrini salta altissimo su corner e sigla il 2-1.

Stacca altissimo Porrini…
…e butta dentro pure il portiere

Terzo gol di Bordin a un minuto dal termine su assist di Ganz e tutti a casa per un 3-1 che apre una profonda crisi in casa romanista, noi ci confermiamo al terzo posto.

Il terzo gol di Bordin

In tribuna c’è Caniggia che “festeggia” il compleanno del giorno prima con una sconfitta in quanto è passato alla Roma ma non gioca.

Ganz premiato con il premio Erg-Sportsman tra il sindaco Galizzi e il vice presidente Erg Garrone (che anni dopo diverrà presidente della Samp)

A fine partita in una del tutto immotivata carica dei celerini (i romanisti non ci sono più da un’ora) un invalido cardiopatico, Celestino Colombi, muore a causa di un infarto.

Il giorno dopo non c’è alcun accenno a quanto accaduto nelle pagine sportive

Ogni anno e in molte curve viene esposto lo striscione “10-01-1993 noi non dimentichiamo”, specialmente la Nord lo ricorda con affetto.

Sergio Porrini due gol nella Serie A 92/93
Roberto Bordin tre gol nella Serie A 92/93