Atalanta-Udinese 3-3

1 maggio 1988 31a 87/88 Serie B

Quinto pareggio consecutivo, la doppia sfida con il Malines ci ha molto rallentato e con l’Udinese del fresco ex Sonetti riusciamo a rimontare due volte, la seconda da 1-3 a un quarto d’ora dal termine.
Il primo tempo termina 0-1, Piotti prende gol su punizione da venticinque metri sul proprio palo, tiro nemmeno forte ma il nostro portiere si lancia in ritardo, la palla prende il palo e si insacca.
Siamo senza Bonetti Icardi e Bonacina e non è facile ma a inizio ripresa Nicolini mette sulla testa di Garlini la palla del pari, è entrato anche Compagno per Consonni e vogliamo vincere così prendiamo due gol in dieci minuti a metà ripresa.
Pare finita ma a un quarto d’ora dal termine Garlini si procura un rigore ma se lo fa parare da Abate (padre dell’ex giocatore milanista) sulla respinta però Nicolini è il solito furetto e mette in rete, a questo punto ci crediamo e a due minuti dal termine Stromberg alla bandierina sotto la Sud dalla parte della Gradinata finta e controfinta in un falloletto di terreno, poi alza la testa e mette sul piede di Compagno una palla che comunque il giovane siciliano è freddo a mettere in rete per il pareggio.
Alla fine esultiamo come avessimo vinto, è il quinto pareggio consecutivo ma vale una vittoria, siamo secondi e abbiamo tre punti di vantaggio sulla Cremonese quarta.