Cagliari-Atalanta 0-1

Da sinistra Canuti Nova e Pesenti nella nostra area a difesa del risultato, non c’è molta gente all’Amsicora nonostante si giochi di domenica, il campionato si ferma per permettere la disputa del turno di Coppa Italia

Cagliari Stadio Amsicora
7 novembre 1965
Sedicesimi di finale partita unica Coppa Italia 65/66

Giochiamo il secondo turno ancora in trasferta e in partita secca e arriva la seconda vittoria, dopo Verona passiamo anche all’Amsicora di Cagliari, segna Mereghetti dopo un quarto d’ora ed è sufficiente.
Andiamo vicini al gol dopo un quarto d’ora con Savoldi, il nostro futuro portiere Pianta è battuto ma sulla linea salva un difensore.
Passano meno di cinque minuti e passiamo noi in vantaggio, punizione dal limite di Mereghetti per fallo su Danova, tiro radente a fil di palo ed è il gol decisivo.

Nella ripresa dobbiamo soffrire, Pizzaballa deve fare almeno due grandi parate, Merereghetti nell’intervallo è dovuto uscire per una congestione (in Coppa Italia fortunatamente è possibile già fare un cambio, entra Milan)e l’assenza si è sentita.
Portiamo comunque a Bergamo vittoria e qualificazione.
Paradossalmente verremo eliminati il turno successivo (giocando in casa la prima partita della competizione dopo due vittoriose trasferte) contro una Spal che schiererà in campo Edy Reja e Fabio Capello e in panchina Petagna (il nonno del nostro ex attaccante).

Mario Mereghetti un gol nella Coppa Italia 65/66