Genoa-Atalanta 0-2

15 maggio 1988 33a Serie B 87/88

A Marassi siamo in tanti, parte in pullman parte in treno.

Corteo verso Marassi

Il nostro viaggio in autostrada scorre tranquillo mentre altrettanto non si può dire del gruppo in treno, diciamo Brigate e Kaos.

L’entrata nella Sud di un Marassi in piena ristrutturazione

Quelli in treno si scontrano alla Centrale di Milano con i milanisti che stanno andando a vincere lo scudetto a Como, volano sassi con feriti e arresti.

Il nostro settore cioè la mezza Sud

Noi in pullman, più modestamente, parcheggiamo (o meglio veniamo fatti parcheggiare) in Piazza della Vittoria di fronte alla stazione di Brignole e ci avviamo a piedi con la scorta di un poliziotto (proprio numericamente uno) che dovrà pure sparare in aria quando i genoani ci fronteggeranno sull’altra sponda del Bisagno.

Marassi è diviso a metà per i lavori in vista di Italia novanta quindi le due curve sono dimezzate, noi siamo ovviamente nella Sud dove ci sono pure dei doriani.

L’esultanza di Glenn

La partita non è difficile siamo più forti, dopo dieci minuti Stromberg con un colpo di testa a spiovere infila l’angolo opposto, probabilmente voleva fare da torre come lui stesso confesserà più avanti.
A fine primo tempo raddoppia Fortunato con un tiro al volo da destra forse leggermente deviato.

A fine partita i giocatori vengono a lanciarci la maglia

Nella ripresa sotto di noi andiamo vicinissimi al terzo con Progna ma il pallone viene salvato sulla linea, il Genoa sbaglia un gol e parte la contestazione del pubblico contro la società e la squadra, i rossoblu si salveranno poi vincendo a Modena una specie di spareggio all’ultima giornata.

l’entusiasmo è al massimo

A fine partita tutti verso Brignole, stavolta siamo tutti insieme e ne esce un corteo trionfante e notevole, tanti doriani dalle finestre ad applaudire.

A fine partita corteo festante applaudito dai doriani affacciati alle finestre
Daniele Fortunato e Glenn Stromberg sei e tre gol nella Serie B 87/88