1956/1957, il calciomercato: la stella Gustavsson

L’acquisto più importante e da non sbagliare assolutamente è però il centravanti, ci rivolgiamo all’estero come spesso accade ma…per un italiano.
E’ un veneto che ormai ha ventisei anni, emigrato come tanti altri italiani in Belgio per lavorare nelle miniere, si chiama Mion, ha giocato a tempo perso nel Charleroi segnando molto nonostante non sia un modello di tecnica e classe, anzi.

Leggi tutto

la copia dei contenuti è disabilitata. rivolgersi all'amministratore