Atalanta-Catania 3-2

Stadio Comunale
26 dicembre 1965
14a Serie A 65/66

Scontro direttissimo per la salvezza con il Catania, il pubblico scopre solo dall’altoparlante l’assenza di Danova e ci rimane male, i giornali non sono usciti per Natale e lo stiramento della pericolosa ala è rimasto forzatamente “segreto”, altre fonti di informazione non ve ne sono.

Al quarto d’ora passiamo in vantaggio con un colpo di testa del possente Hitchens su cross di Magistrelli, nell’entusiasmo l’inglese va vicinissimo al raddoppio pochi minuti dopo.

Andiamo vicini anche in altre occasioni al secondo gol ma il primo tempo termina 1-0, dopo otto minuti della ripresa da Nova a Magistrelli che serve l’assist per l’inglese, doppietta e 2-0.

Passano pochi minuti però e il Catania accorcia, segna l’ex Petroni.
A venti dal termine terzo assist di giornata di Magistrelli, sul corner da lui tirato Nova devia con precisione anche se senza molta potenza, 3-1

E’ destino che però non si possa rimanere tranquilli, un colpo di testa nella nostra area sorprende Pizzaballa, il risultato si fissa definitivamente sul 3-2, Magistrelli dopo tre assist cerca il gol personale ma è bravo il portiere ospite, la vittoria comunque arriva, la doppietta di Hitchens è stata decisiva.
Hitchens rimarrà a Bergamo due stagioni, era nel Toro nella finale di San Siro di Coppa Italia di due anni prima, è un attaccante forte fisicamente ma non proprio tecnico, segnerà comunque dodici gol in due stagioni con la nostra maglia.
Scomparirà purtroppo a fine carriera durante una partita di vecchie glorie per un malore.

Gerry Hitchens sei gol nella Serie A 65/66
Enrico Nova otto gol nella Serie A 65/66