Atalanta-Napoli 2-1

Il Napoli accorcia quando mancano cinque minuti al termine, è troppo tardi, la nostra vittoria manda gli azzurri in Serie B

26 maggio 1963 34a Serie A 62/63

Ultima giornata del 62/63, arriva a Bergamo un Napoli disperato, deve vincere per salvarsi e spera di trovarci con la testa alla finale di Coppa Italia mancando solo una settimana.
All’andata però non eravamo stati trattati bene in campo e fuori e la squadra se lo ricorda bene, ci sono anche tentativi di addomesticare qualche giocatore ma non hanno esito alcuno.
L’allenatore napoletano si esibisce in elogi sull’Atalanta, il presidente partenopeo abbraccia Tentorio, ci sono anche gli ispettori federali ma la squadra ha buona memoria e fa la propria partita.
Da Costa segna dopo un minuto e per il Napoli è notte fonda, reggiamo senza difficoltà l’assalto partenopeo fino al raddoppio di Flemming Nielsen a otto minuti dalla fine e il gol di Corelli non basta al Napoli per evitare la B.

Dino Da Costa dodici gol nel 62/63
Flemming Nielsen cinque gol nel 62/63