Atalanta-Perugia 2-1

25 maggio 1975 34a Serie B 74/75

Quarantacinque anni fa arriva la capolista Perugia ormai sicura della sua prima promozione nella massima serie, in panchina c’è l’ex allenatore della Primavera atalantina, Ilario Castagner, in campo due ex, Savoia e Pellizzaro, quest’ultimo fischiatissimo dal pubblico, in ricordo forse dei due deludenti campionati con la nostra maglia.
Dopo sei minuti però Cipollini non trattiene un cross e proprio Pellizzaro fa il gol dell’ex da due passi.
Passano altri sei minuti e pareggia Musiello, stavolta sono l’altro ex Savoia e il futuro mister Frosio a sbagliare, la palla rimane lì e Musiello non sbaglia.
A dieci dal termine risolve la partita Gusto Scala, alla sua prima stagione con la nostra maglia, con un gran tiro al volo che va sul palo e poi in rete.
Nel secondo tempo tutta la reazione del Peugia è in un palo ancora di Pellizzaro, polemico poi negli spogliatoi con il pubblico, anche alcuni atalantini si prendono una rivincita sulle critiche delle precedenti partite.
La squadra arriverà poi sesta ma troppo lontano dalla zona promozione.

Giuliano Musiello sei gol nel 74/75
Augusto Scala sette gol nel 74/75