Atalanta-Roma 0-0

10 dicembre 1961 16a Serie A 61/62

Grande pareggio non tanto perché la Roma sia particolarmente forte anche se in effetti arriverà quinta (ma noi sesti a un punto) ma perché verso la fine del primo tempo Cometti in disperata uscita su Orlando si infortuna, resiste fino all’intervallo ma poi deve uscire.

In precedenza il nostro numero uno aveva dovuto salvare su Manfredini dopo due minuti con una grande parata, anche Cudicini dalla parte opposta aveva dovuto salvare in uscita bassa su Maschio dopo una grande azione corale.

La parata iniziale

Solo che i cambi non esistono ancora, dobbiamo giocare tutto il secondo tempo in dieci e, soprattutto, senza portiere, a difendere i pali ci va l’ala Olivieri.
Dopo un primo tempo confuso la squadra stimolata nell’orgoglio dalla situazione cambia completamente faccia, ci difendiamo compatti e, incredibilmente, il nostro improvvisato portiere è impegnato solo in uscita alta su corner e una debolissima rovesciata.

All’epoca si va giù piatti niente mezze misure

Addirittura siamo noi a recriminare, negli ultimissimi minuti il Maestro Favini che è una giovane e velocissima ala viene steso in area dall’ex Corsini, l’arbitro dice che ha preso la palla e finisce 0-0.

Certo la Roma dei grandi nomi, Schiaffino Orlando Angelillo non ci ha fatto una grande figura, ottima specie nel secondo tempo l’abbiamo invece fatta noi elogiati pure dalla stampa romana.