Pisa-Atalanta 0-1

30 aprile 1989 26a Serie A 88/89

Con un gran gol di Nicolini dopo soli sei minuti passiamo a Pisa nella rincorsa Uefa.

Il gol del Nico (fuori quadro)
Vola inutilmente il portiere
Nicolini festeggiato

La partita è caratterizzata da grandi parate di Ferron che salvano i due punti, noi prendiamo un clamoroso palo con Evair alla fine (proprio sotto di noi, siamo in tanti occupiamo mezza curva).

La nostra curva a Pisa

Proprio all’ultimo minuto c’è l’unico errore di Ferron che sbaglia l’uscita, Piovanelli colpisce debolmente verso la porta vuota di testa e Progna riesce a salvare sulla linea nonostante il difensore inglese Eliot che si lancia disperatamente a provare la deviazione; l’unico risultato è che il giocatore del Pisa rimane svenuto in campo si rialza e ricade, viene portato all’ospedale (fortunatamente nulla di grave).

Evair trattenuto in ogni modo

Trasferta proficua e divertente dopo la visita alla Torre siamo anche allegramente passati in cinque sotto la curva pisana con le sciarpe in bella vista contando sull’identità dei colori, esperimento riuscito solo in parte, non è proprio stato così semplice.

Eligio Nicolini sei gol nella Serie A 88/89