Atalanta-Avellino 0-0

29 aprile 1979 28a Serie A 78/79

La partita probabilmente decisiva per la retrocessione, non riusciamo a sfondare il muro dell’Avellino, un giovane Piotti è sicuro tra i pali campani, Bertuzzo prende una traversa alta con un colpo di testa, siamo sempre lì ma non segniamo, nei lupi c’è anche il futuro atalantino Reali, l’ex Mario Piga entra nel finale e in panchina c’è il nostro ex grande rigorista Marchesi.

La traversa di Bertuzzo

Mancano due giornate, per sperare ancora concretamente dovremmo andare a vincere lo scontro diretto a Roma con i giallorossi, ci andremo vicini ma non ci riusciremo, l’ultima vittoria con il Vicenza servirà solo a trascinare giù con noi i biancorossi.