Atalanta-Napoli 4-0

In piena seconda guerra mondiale l’Atalanta compare anche nelle cartoline, in questa in particolare scritta il giorno stesso della partita

Stadio Brumana 20 aprile 1941 28a Serie A 40/41

Il campionato dell’Atalanta più forte dei suoi primi trenta anni sta per volgere al termine, dopo aver suonato la Juventus la squadra ha perso un pò gli stimoli, perderà tre delle ultime quattro partite.
Questa però la squadra la “gioca”, travolgiamo il Napoli vendicando la sconfitta dell’andata (un 4-1 che evidentemente nei giocatori è rimasto bene in mente) è tuttora la nostra vittoria più netta con i campani insieme a due 5-1.
Siamo tornati in Serie A per la seconda volta e questa volta ci resteremo quasi venti anni, siamo molto forti, arriviamo sesti e solo perché molliamo perdendo le ultime due dopo questa vittoria altrimenti con altri soli tre punti finiremmo secondi.
Già il primo tempo finisce 3-0, marcatori i soliti noti, Cominelli la storia, Gaddoni il bomber e Fabbri il fulmine che fa poi doppietta nella ripresa.
Il giorno successivo oltre della resa del Napoli a Bergamo si scrive pure della resa della Grecia, non certo dovuta all’esercito italiano che è riuscito a farsi ricacciare addirittura dietro le posizioni di partenza, l’alleato tedesco ha risolto nel giro di due settimane (purtroppo).

Severo Cominelli undici gol nella Serie A 40/41
Giovanni Gaddoni sette gol nella serie A 40/41
Edmondo Fabbri cinque gol nella Serie A 40/41

la copia dei contenuti è disabilitata. rivolgersi all'amministratore