Atalanta-Pescara 2-2

Atalanta 1974/1975

22 giugno 1975 38a Serie B 74/75

E’ l’ultima di campionato, partita ininfluente per entrambe le squadre, noi siamo usciti dalla lotta per la promozione (o, in effetti, non ci siamo mai entrati), le sconfitte con Como e Genoa a fine aprile hanno posto fine a ogni vaga speranza.
Nel Pescara ci sono gli ex Bertuolo e Pirola, la partita è divertente, dopo cinque minuti andiamo in vantaggio con un tiro di Scala da centro area deviato da un difensore, per l’epoca è autorete.
Dopo un minuto prendiamo un palo noi, poi il Pescara con palo e traversa passa in vantaggio nel conto dei legni ma un palo interno di Rizzati (che inizialmente induce l’arbitro a convalidare il gol) ci riporta in parità nel conto dei pali.
Nella ripresa raddoppiamo con un rigore di Vernacchia ma poi ci lasciamo un pò andare, inizia una mini invasione di…bordo campo di un centinaio di tifosi che peraltro non si capisce bene cosa abbiano da festeggiare, la stampa locale stigmatizza duramente e il Pescara rimonta sia nei gol che nei pali, alla fine finisce 2-2 e 2-3 nel conto dei legni.
Finisce fortunatamente anche il campionato, nel successivo è già annunciato Cadè ma ancora non sappiamo che sarà se possibile ancor peggiore, con un numero di infortuni difficilmente battibile.

Raffaello Vernacchia sei gol nella Serie B 74/75