Atalanta-Torino 2-2

Stadio Comunale
20 aprile 1986
29a Serie A 85/86

Tipica partita di fine stagione con un pareggio “scritto” tra due squadre che hanno raggiunto il proprio obiettivo.

Il bandierone a inizio partita

Tutto nel secondo tempo, Donadoni di testa all’inizio (il suo ultimo gol in maglia atalantina), Dossena a venti dal termine e pare a tutti che debba finire così.

Lo storico striscione esposto in Nord

“Purtroppo” Magrin a quattro dal termine infila una delle sue punizioni, l’esultanza dei compagni non è proprio travolgente come si può vedere dalle immagini e tre minuti si vedrà il perchè.

I nostri difensori più o meno si spostano per far pareggiare Schachner, stavolta manca un minuto e nessuno ha più tempo per fare altre “sciocchezze”.

Fumogeni colorati

Finisce con invasione festosa e lacrimogeni fuori, ricordo che riuscii a rimandarne uno al volo di piede, dopo un rimbalzo a terra, il ricordo più divertente della giornata.

Donadoni stacca e segna il suo ultimo gol in maglia atalantina…

Diciamo che il calcio “di una volta” come minimo non era più “pulito” di quello attuale, ma nemmeno un pò, chi l’ha vissuto lo sa (o dovrebbe saperlo).

…palla in rete, Donadoni osserva da terra
La punizione di Magrin
Soldà salutato dal pubblico alla fine, anche lui all’ultima casalinga con la nostra maglia, andrà alla Juve, Donadoni al Milan e noi in Serie B
Roberto Donadoni tre gol nella Serie A 85/86
Marino Magrin cinque gol nella Serie A 85/86