Atalanta-Bologna 2-0

Siamo forse per la prima volta nella nostra storia in copertina a “Il calcio illustrato” praticamente la Bibbia del calciofilo d’epoca

Stadio Comunale
23 febbraio 1941
20a Serie A 40/41

Siamo al secondo campionato nella massima serie ma questa volta siamo molto forti, arriviamo sesti a soli otto punti dalla vincitrice, cioè proprio il Bologna.
I rossoblu sono in testa alla classifica, hanno appena distrutto l’Inter con un 5-0 e hanno quattro punti di vantaggio sulla seconda che è proprio la squadra milanese (che si chiama Ambrosiana) mentre noi siamo nel momento peggiore del pur ottimo campionato, veniamo da due sconfitte consecutive, non abbiamo problemi di salvezza ma bisogna comunque uscire dal momento no.
Dal momento no ci usciamo alla grande vincendo anzi dominando la squadra che a sua volta sta dominando il campionato, in effetti segniamo due gol sulle uniche due occasioni ma non corriamo rischi difendendo in undici e partendo con contropiedi micidiali.

Cominelli esce dal campo dopo la partita (un pò sgranato ma è proprio Cominelli)

Quando mancano solo quattro minuti all’intervallo un lungo lancio pesca Pagliano che salta un difensore e esplode un bolide, il portiere riesce a metterci i pugni e respingere, la palla rimane lì, mischia, arriva Tabanelli altro bolide e questa volta respinge il palo, terzo tentativo per Gaddoni sul quale non ci sono altri ostacoli, è il gol del vantaggio.
A metà ripresa il raddoppio, questa volta è Gaddoni a saltarne due, cross che pare innocuo visto che non ci sono atalantini in area ma all’ultimo secondo arriva velocissimo Pagliano a precedere di un soffio il portiere in uscita e a deviare in rete.
Finisce 2-0 e finisce in trionfo per i giocatori atalantini che vanno sotto la gradinata a prendersi gli applausi (le curve ancora non esistono, il settore “popolare” è quello della gradinata).

Giovanni Gaddoni sette gol nella Serie A 40/41
Mario Pagliano sei gol nella Serie A 40/41

la copia dei contenuti è disabilitata. rivolgersi all'amministratore