Basilea-Atalanta 0-3

Atalanta 1963/1964

27 giugno 1964 3a Girone Eliminatorio Coppa delle Alpi 1964

Terza partita e unica vittoria di questa partecipazione, dopo le sconfitte con Zurigo e Genoa battiamo il Basilea al St.Jakob con tre gol nel secondo tempo.
Segnano Christensen, Magistrelli e Mereghetti, la partita è praticamente un’amichevole, il girone è già compromesso dalle due precedenti sconfitte.
La partita con il Genoa è pure l’ultima in maglia atalantina di Flemming Nielsen, purtroppo la sua esperienza atalantina finisce in malo modo, una discussione in campo con Colombo che lo invita a una maggiore concentrazione, poi in serata il danese ancora incazzato lascia il ritiro anche se solo per farsi un giro della città di Zurigo e il presidente Tentorio è molto rigido su queste cose, il danese verrà ceduto al Morton squadra scozzese dove giocherà due anni prima di terminare la carriera in patria.
Più che rigido in effetti il regolamento interno è quasi medievale, siamo a metà anni sessanta ma, per quanto possa parere incredibile, i giocatori hanno il divieto ad esempio di usare l’automobile, uscire dalla città (senza permesso della società) ovviamente non possono andare a donne, mangiare e bere alimenti e bevande proibite (si c’è pure l’elenco di quelli proibiti e di quelli permessi) e soprattutto devono essere in casa al massimo alle 22, ci sono veri e proprio controlli, incaricati della società suonano al campanello e il giocatore deve farsi vedere per testimoniare la sua presenza.
A parte questo ci sono i tifosi che controllano e segnalano, locali, ristoranti, caselli autostradali sono ottimi punti di controllo e come ricompensa qualche biglietto per la partita.
Sono passati sessanta anni ma paiono sei secoli.

Kurt Christensen due gol nella Coppa delle Alpi 1964
Luciano Magistrelli un gol nella Coppa delle Alpi 1964
Mario Mereghetti un gol nella Coppa delle Alpi 1964