Triestina-Atalanta 1-2

20 maggio 1984 35a Serie B 83/84

Terza vittoria consecutiva, dopo la sconfitta di Palermo che ha interrotto la lunghissima serie positiva abbiamo riaccelerato e i due punti conquistati al Grezar di Trieste sono praticamente quelli della promozione.

Un cordiale saluto ai padroni di casa

Siamo oltre duemila nella Curva Sud di Trieste dalla forma un pò strana con dei ponteggi per aumentarne la capienza.

Trasferta movimentata

L’atmosfera è calda, partono cori verso Trieste e i triestini e pure in campo non si scherza.

La nostra curva con il bellissimo striscione “Island Collective”

I tre gol della partita sono concentrati negli ultimi otto minuti del primo tempo, prima Pacione stacca altissimo di testa per il vantaggio, il raddoppio è curioso, un divertente autogol con quasi nessun atalantino nelle vicinanze poi il gol giuliano con un bel tiro da fuori.

Il primo gol con Pacione che stacca sopra il difensore

Nella ripresa l’ex Chiarenza fa un fallaccio su Magnocavallo (a sua volta ex triestino) e viene espulso ma anche l’atalantino lo segue per secondo giallo.
Benevelli è come al solito decisivo nel finale ma prima siamo andati vicinissimi al terzo gol con Vella, finisce 1-2 e alcuni tifosi atalantini festeggiano, questa volta pacificamente in campo.

Marco Pacione quindici gol nella Serie B 83/84